• Tema del corso - Illustrazione 001: 3D Model by Vito Losavio [ Rhino'school_Italy ]
  ///   Rendering by Beppe Barone [ nGons Studio ]
  • Tema del corso - Illustrazione 002: 3D Model by Vito Losavio [ Rhino'school_Italy ]
  ///   Rendering by Beppe Barone [ nGons Studio ]
  • Tema del corso - Illustrazione 003: 3D Model by Vito Losavio [ Rhino'school_Italy ]
  ///   Rendering by Beppe Barone [ nGons Studio ]
  • Tema del corso - Illustrazione 004: 3D Model by Vito Losavio [ Rhino'school_Italy ]
  ///   Rendering by Beppe Barone [ nGons Studio ]
  • Tema del corso - Illustrazione 005: 3D Model by Vito Losavio [ Rhino'school_Italy ]
  ///   Rendering by Beppe Barone [ nGons Studio ]
  • Tema del corso - Illustrazione 006: 3D Model by Vito Losavio [ Rhino'school_Italy ]
  ///   Rendering by Beppe Barone [ nGons Studio ]

venerdì 26 aprile 2013

La nuova release di PanelingTools per Rhino e Grasshopper è ora disponibile




Le principali novità di questa release: 





PanelingTools per Rhino 5: 



- è stato aggiunto il nuovo comando MeanMeshes

- è stato risolto un bug che si verificava quando si divide per numero una superficie avente il dominio U invertito. 

- è stata aggiunta l'opzione seleziona angolo (angle) per i comandi ptShuffleGrid, ptPanelGridVariable e ptPanel3DVariable

- sono stati corretti i molti crash dovuti alla perdita di memoria. 

- è già disponibile, in lingua inglese, il manuale PanelingTools per Rhino 5 Primer (PDF).



PanelingTools per Grasshopper:



- è stato aggiunto il componente Draft Angle Attractor

- sono state aggiunte nuove versioni dei componenti. 

- è stato aggiunto il componente Divide Distance whit Reference per agevolare la suddivisione delle superfici a partire da un punto di riferimento. 

- sono state migliorate e corrette molte UI (Interfaccia Utente). 

- anche in questo caso è disponibile, in lingua inglese, il manuale PanelingTools per Grasshopper Primer (PDF) con tutorial ed esempi.



Ne avevamo già parlato nel post “In rete il primo manuale su PanelingTools per Grasshopper (PDF)”, dove abbiamo fornito tutti i riferimenti e i link per i file di esempio correlati. 



Per scaricare l'installer:


PanelingTools Installer (Download)

(N.B. l'inserimento obbligatorio della propria e-mail non comporta nessuna verifica o obbligo)


Scaricare e fare doppio clic sul programma di installazione per installare e caricare PanelingTools plug-in per 64 e 32 bit di Windows e anche PTComponentLibrary per Grasshopper.

Non sono necessarie ulteriori azioni. Si dovrebbe vedere il menu PanelingTools quando si apre una nuova sessione di Rhino, e PanelingTools scheda quando è aperto Grasshopper.

Anche le toolbars degli strumenti vengono installate, ma non è necessario caricarle. Quando si apre una nuova sessione di Rhino, bisogna andare al menu "Strumenti" e selezionare "Barra degli strumenti Disposizione ...". Selezionare "PanelingTools" dalla lista e cercare "PanelingTools" nell'elenco barra degli strumenti per aggiungerlo.

Anche noi siamo in procinto di provarle! Dunque buon lavoro a tutti, e se avete suggerimenti o volete raccontarci come vanno le vostre sperimentazioni digitali, fatecelo sapere su Facebook, su Twitter oppure su Google+! Sarà più interessante condividere i risultati! Vi aspettiamo!

La nuova release di PanelingTools per Rhino e Grasshopper è ora disponibile



Le principali novità di questa release: 





PanelingTools per Rhino 5: 



- è stato aggiunto il nuovo comando MeanMeshes

- è stato risolto un bug che si verificava quando si divide per numero una superficie avente il dominio U invertito. 

- è stata aggiunta l'opzione seleziona angolo (angle) per i comandi ptShuffleGrid, ptPanelGridVariable e ptPanel3DVariable

- sono stati corretti i molti crash dovuti alla perdita di memoria. 

- è già disponibile, in lingua inglese, il manuale PanelingTools per Rhino 5 Primer (PDF).


martedì 23 aprile 2013

Rhino 5 e VisualARQ: i 10 motivi della produttività aumentata


VisualARQ, prodotto sviluppato da AsuniCAD, è un software dedicato all'architettura completamente integrato come plug-in all'interno di Rhinoceros. 


Utile strumento di lavoro, VisualARQ è fornito di una serie di oggetti architettonici parametrici personalizzabili e di funzionalità architettoniche adatte sia alla modellazione 3D e sia alla creazione di documentazione 2D. Infatti, essendo direttamente correlati al modello 3D, gli strumenti pensati per le sezioni/prospetto e per la messa in tavola 2D sono dinamici, modificabili in qualsiasi momento e permettono l'aggiornamento diretto nella documentazione 2D delle modifiche introdotte nel modello 3D, diminuendo di molto i tempi di lavoro. 


L’ultimo aggiornamento di VisualARQ 1.7.1. introduce molte migliorie che sfruttano i vantaggi e le novità della nuova versione di Rhino 5.


A tal proposito Francesc Salla, Architetto e Product Manager di VisualARQ, ha pubblicato un post molto interessante sull'argomento (vai al link).




Ecco i 10 punti sostanziali:

1. Maggiore velocità e gestione di file più grandi

2. Oggetti “estrusione leggera”

3. Gestione delle barre degli strumenti e delle finestre di dialogo

4. Integrazione con Gumball di Rhino5

5. Miglioramenti a livello di Disegno 2D/Annotazione

6. Scalatura delle annotazioni e dei riempimenti

7. Visualizzazione dei livelli per dettaglio nei layout di pagina

8. Rendering attraverso Rhino5

9. Nuove impostazioni di Visualizzazione

10. Integrazione con Grasshopper

Grazie all’integrazione di VisualARQ con Grasshopper per Rhino 5,
la modellazione architettonica 3D si dota di strumenti sempre più efficaci e duttili. 


Per un approfondimento:
http://blog.visualarq.com/it/2013/04/16/10-ragioni-per-cui-visualarq-funziona-meglio-in-rhino-5-che-in-rhino-4/

Rhino 5 e VisualARQ: i 10 motivi della produttività aumentata





VisualARQ, prodotto sviluppato da AsuniCAD, è un software dedicato all'architettura completamente integrato come plug-in all'interno di Rhinoceros. 


Utile strumento di lavoro, VisualARQ è fornito di una serie di oggetti architettonici parametrici personalizzabili e di funzionalità architettoniche adatte sia alla modellazione 3D e sia alla creazione di documentazione 2D. Infatti, essendo direttamente correlati al modello 3D, gli strumenti pensati per le sezioni/prospetto e per la messa in tavola 2D sono dinamici, modificabili in qualsiasi momento e permettono l'aggiornamento diretto nella documentazione 2D delle modifiche introdotte nel modello 3D, diminuendo di molto i tempi di lavoro. 


venerdì 12 aprile 2013

In rete il primo manuale su PanelingTools per Grasshopper (PDF)



PanelingTools GH Add-On  PanelingTools è un plug-in che aiuta a generare modelli basati su reticoli modulari 2D e 3D come per esempio rivestimenti a pannellature con trame articolate, oppure può essere utilizzato anche per modellare elementi strutturali 3D come i sistemi di facciata o di copertura.






La razionalizzazione di geometrie complesse 3D viene agevolata dall'uso intuitivo dei concetti costruttivi associati agli strumenti messi a disposizione dal plug-in, strettamente integrato con Rhino 4.0 e 5.0.
Il plug-in è ampiamente utilizzato per la progettazione architettonica di edifici, ma si presta ad essere utilizzato anche in altri campi in cui si contempli l'utilizzo di una struttura a reticolo. Non c'è limite al suo utilizzo.




Rajaa Issa, sviluppatrice software presso la società Robert McNeel & Associates, ha finalmente reso disponibile il primo manuale PanelingTools for Grasshopper Primer (PDF), che raccoglie varie esercitazioni ed i relativi file di esempio, scaricabili a parte, con le definizioni in Grasshopper, The Primer Examples and Tutorials (l'inserimento obbligatorio della propria e-mail non comporta nessun verifica o obbligo).

Per saperne di più
 www.grasshopper3d.com/group/panelingtools

Per scaricare i files:
http://wiki.mcneel.com/_media/labs/panelingtools4grasshopperprimer.pdf
http://www.rhino3d.com/download/rhino/5.0/PT_GH_PrimerSamples/

In rete il primo manuale su PanelingTools per Grasshopper (PDF)




PanelingTools GH Add-On PanelingTools è un plug-in che aiuta a generare modelli basati su reticoli modulari 2D e 3D come per esempio rivestimenti a pannellature con trame articolate, oppure può essere utilizzato anche per modellare elementi strutturali 3D come i sistemi di facciata o di copertura.